Uncategorized

Accordo alla Ortofin di Settala (MI)

Il giorno 03 gennaio 2012 presso il magazzino Ortofin di Caleppio di Settala si sono incontrati, per discutere la piattaforma proposta dal Sindacato Intercategoriale Cobas per i lavoratori attivi presso le due portinerie Ortofin di Caleppio di Settala e Liscate, i Sig.ri Eros Fumagalli (in rappresentanza di Business Facility Management), Claudio Zanoni (per la C.Z. Servizi Scarl), Aldo Milani e Umberto Nicosia (per il Sindacato S.I. Cobas) e tre delle guardie delle due portinerie.
Il Direttore di Ortofin, sig. Alberto Carpitta, partecipa all’incontro in quanto uditore.

PREMESSA

Nell’ambito dei loro rispettivi ruoli, i responsabili aziendali e il S.I. Cobas si impegnano a perseguire il miglioramento delle condizioni di lavoro dei soci lavoratori e si riconoscono come interlocutori affinché, come recita il CCNL, la programmazione dell’attività lavorativa sia articolata in modo da concordare la distribuzione, senza discriminazioni, dell’orario di lavoro tra i soci che operano presso l’Ortofin di Caleppio di Settala e di Liscate.

VERBALE D’ACCORDO

Dopo ampio confronto le parti hanno concordato i seguenti punti:
1) Dal primo febbraio 2012 alle guardie delle due portinerie di Ortofin verrà applicato il CCNL “Logistica, Trasporti merci e Spedizioni” vigente e i successivi rinnovi e modificazioni, con il riconoscimento al 100% del trattamento economico degli istituti (13ma, 14ma, ferie, ex festività, Rol, Tfr) previsti dallo stesso contratto. Per il trattamento della malattia si fa riferimento al regolamento interno. Le assenze per infortunio sul lavoro verranno pagate dal primo giorno al 100% della paga base.
2) Le guardie delle due portinerie di Ortofin saranno inquadrate al 5° livello del CCNL sopra indicato.
3) Ai soci operanti nelle due portinerie verrĂ  riconosciuto il ticket sostitutivo mensa di Euro 5,29 per ogni giornata di presenza al lavoro di almeno quattro ore.
4) Ad ogni lavoratore verrà mantenuto il periodo di anzianità maturato al momento dell’applicazione dell’attuale contratto.
5) Il pagamento dello stipendio avverrĂ  entro il 15 del mese successivo alla prestazione e, se il giorno 15 cadrĂ  di sabato, di domenica o festivo, verrĂ  anticipato al giorno precedente.
6) Fa parte integrante dell’attuale accordo l’elenco dei lavoratori attualmente impiegati.

Letto, confermato e sottoscritto
Caleppio di Settala 03 gennaio 2012