Approfondimenti politiciCobasImmigrazioneInternazionaleLogisticaPiemonteUncategorized

[COOP] Basta violenza contro i lavoratori in picchetto: continua lo sciopero dopo le cariche della polizia contro gli operai Clo di Rivalta Scrivia (AL), protesta da un supermecato Coop a Roma durante la manifestazione nazionale S.I. Cobas

Ancora sciopero dei lavoratori Clo, cooperativa che gestisce in appalto l’attivit√† del magazzino Coop di Rivalta Scrivia, nel polo logistico tra Alessandria e Tortona.

Gli operai organizzati con il S.I. Cobas scioperano da tre giorni per il reintegro dei 5 compagni licenziati da Clo per rappresaglia antisindacale – col silenzio complice di Coop, che pure nei media tanto pubblicizza il suo propagandistico “codice etico” – e la libert√† sindacale nei luoghi di lavoro.

Nonostante la violenza della polizia alla fine del primo giorno di protesta – dopo 8 ore di sciopero decine di agenti in assetto antisommossa hanno caricato scioperanti e solidali usando lacrimogeni e picchiando coi manganelli, facendo numerosi feriti alcuni trasportati in autombulanza all’ospedale – continua la lotta degli operai nel magazzino Coop.

Anche stanotte, agli operai Clo in lotta si sono uniti in presidio dal picchetto tanti solidali, in particolare i lavoratori del vicino magazzino In’s nel polo logistico, i lavoratori Tnt e Gls di Alessandria, altri lavoratori da Genova e Torino.

Protestando per il reintegro dei 5 compagni colpiti da quest’ennesimo grave atto di repressione antisindacale – peraltro licenziati con l’avvallo dell’Ispettorato del lavoro di Alessandria – dai cancelli del magazzino Coop di Rivalta Scrivia il presidio dei lavoratori e solidali in sciopero denuncia lo sfruttamento e l’oppressione in tutti i magazzini del polo logistico ed esprime solidariet√† agli sfollati dell’alessandrino.

Oggi 25 ottobre è sciopero generale, domani sabato 26 ottobre manifestazione nazionale a Roma contro il governo Conte-bis anticapitalista, internazionslista e antimilitarista.

Chi tocca uno tocca tutti: uniti si vince, solo la lotta paga!

25 ottobre,

S.I. Cobas


Coop, polo logistico di Rivalta Scrivia a Tortona: SCIOPERO!

Continua anche oggi lo sciopero dei lavoratori Clo (cooperativa che ha in appalto l’attivit√† logistica del magazzino) per il reintegro dei 4 operai licenziati politici per rappresaglia anti-sindacale: la violenta aggressione delle forze d’ordine di ieri agli scioperanti e ai solidali e la pioggia battente, non fermano la lotta degli operai S.I. Cobas e dei solidali per il ritorno a lavoro dei loro compagni.

Allo stesso tempo, continua il complie silenzio di Coop su questa ennesima grave azione di repressione dei diritti e della libert√† sindacale dei lavoratori che caricano e scaricano la merce garantendo il rifornimento dei suoi supermercati, sebbene sui media il primo gigante italiano della distribuzione alimentare propagandi ai consumatori la solita favola del “codice etico”: dov’√® il rispetto dei diritti dei lavoratori, quando nei magazzini gli operai sono sfruttati e oppressi?

Cara Coop, altro che “codice etico”: nel magazzino del polo logistico di Rivalta Scrivia c’√® sfruttamento e oppressione, addirittura la cooperativa Clo ha licenziato dei lavoratori perch√© anzich√© iscriversi ai sindacati “disciplinati” come la CGIL hanno deciso invece di unirsi al S.I. Cobas per lottano e conquistarsi salario, diritti e dignit√†.

Altro che democrazia!

La lotta non si ferma, lo sciopero prosegue: i licenziati devono riprendere a lavorare, o la Clo reintegra Moustapha, Mansour, Alí e Aissou o noi SCIOPERIAMO!

Chi tocca uno tocca tutti: uniti si vince!

24 ottobre,

S.I. Cobas