CobasINTERNATIONAL

[INTERNAZIONALISMO] Il 28/4 giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro con i lavoratori Workforce Movement

COMUNICATO STAMPA

28 aprile: giornata mondiale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Il S.I. COBAS partecipa alla Giornata per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro del 28 aprile. Il S.I. COBAS ha aderito all’iniziativa di respiro internazionale promossa dal collettivo britannico Workforce Movement che sta mettendo in contatto varie realtà sindacali e non per trasformare la giornata del 28 aprile in una giornata di protesta e di denuncia.

La giornata del 28 aprile dovrà servire non solo per ricordare i tantissimi infortuni ed le tantissime morti sul lavoro nel corso di questi ultimi anni ma anche per chiedere di fermare la strage di operatori sanitari, a cui stiamo assistendo in questi ultimi giorni nel corso della gravissima emergenza sanitaria collegata alla pandemia di coronavirus, che ormai si può definire globale come globali purtroppo sono gli errori dei governi in merito alle scelte per fronteggiare tale pandemia.

Ad esempio un gravissimo errore perpetrato dai governi in tantissimi paesi è stato quello di consentire attività lavorative non essenziali o di non fornire adeguati dispositivi di protezione individuale alle/i lavoratrici/ori costringendoli a trasformarsi loro malgrado in veicolo di contagio.

Martedì 28 aprile nei vari paesi che aderiscono all’iniziativa ci saranno varie azioni auto-organizzate come ad esempio l’astensione dal lavoro o la realizzazione di presidi o la pubblicazione di foto e video sui social.

Considerato che la strage di morti sul lavoro sembra non avere fine sicuramente ci saranno altre giornate di protesta e denuncia a livello internazionale come quella del prossimo 28 aprile.

Il collettivo Workforce Movement può essere contattato a questa email:
info@workforcemovement.org.

Il S.I. COBAS, che sta promuovendo la partecipazione all’iniziativa in Italia, può essere contattato per ulteriori chiarimenti ed informazioni a questa mail: pubblicoimpiego@sicobas.org.

TANTI, TROPPI I MORTI SUL LAVORO IN QUESTI ULTIMI ANNI

TANTI, TROPPI I MORTI SUL LAVORO IN QUESTI GIORNI DI EMERGENZA SANITARIA DETERMINATA DALL’EPIDEMIA DEL CORONAVIRUS

TANTI, TROPPI IN QUESTI GIORNI GLI OPERATORI SANITARI MORTI DI LAVORO PER FRONTEGGIARE, SPESSO SENZA DIFESA ALCUNA, L’EPIDEMIA DEL CORONAVIRUS

NON SI PUĂ’ MORIRE DI LAVORO!

IL LAVORO DEVE ESSERE SICURO PER TUTTE/I SEMPRE!

26 aprile 2020

S.I. COBAS