Nella giornata odierna il S.i. Cobas, alla presenza dei responsabili di SDA Cocchiaro e Diano, ha firmato l’accordo in prefettura per far riprendere il lavoro e riaprire l’hub di Carpiano.
Vogliamo però fare alcune precisazioni in merito alla gogna mediatica e giornalistica che in questi giorni si è scatenata contro il Si cobas e la lotta alla SDA di Carpiano:

Lo sciopero è iniziato nell'ambito di una normale vertenza sindacale in seguito a un cambio appalto irregolare nell'hub di Carpiano e si è successivamente esteso a livello nazionale per le mancate risposte da parte di SDA.
A seguito di questo sciopero, durato qualche giorno, SDA ha risposto con una serratta (chiusura volontaria da parte dell'azienda) degli Hub di Roma, Bologna e Carpiano. Questi magazzini sono stati chiusi per volere dell'azienda e non dei lavoratori.
Con questa lotta i lavoratori di SDA hanno smascherato il piano di alcuni dirigenti, ovvero di indurre una crisi aziendale addossando la colpa agli scioperi per procedere con i licenziamenti e l'eliminazione del Si. Cobas per vendere SDA ad Amazon, così come indicato dal diktat di Poste Italiane, supportati dalla stampa e da qualche politico del PD.

Tutte queste manovre, messe in campo da più attori padronali, istituzionali e della carta stampata, volevano riportare indietro la ruota della storia nel settore della logistica fino a 10 anni fa, dove prima dell'entrata in campo del S.i. Cobas regnava la schiavitù e lo sfruttamento.

Tutti i lavoratori hanno da subito capito che la posta in gioco era alta e politicamente importante; questa consapevolezza ha dato loro la forza necessaria per resistere ai feroci attacchi mediatici, fisici e padronali per tutto questo mese.

La lotta non finisce con questo accordo, visto che i piani di SDA e Poste Italiane hanno ancora all'orizzonte i licenziamenti e la riduzione dei costi da far ricadere sulle spalle dei lavoratori, nonché la reintroduzione del jobs act.

Tale ristrutturazione riguarderà tutti i lavoratori e le lavoratrici di SDA, diretti e indiretti, e non avverrà per via dei nostri scioperi, che hanno anzi avuto il merito di fermare momentaneamente il piano di ristrutturazione, ma per mano di SDA e POSTE ITALIANE, che vogliono ridurre i costi facendoli pagare ai lavoratori.

Quindi la partita è tutta da giocare e la giocheremo bene, come abbiamo sempre fatto, con intelligenza e larghe vedute.

Avanti fino alla vittoria Contro il Jobs act e contro i licenziamenti!

 

SI COBAS NAZIONALE.

Cassa di Resistenza

  • Sostieni le lotte - Diffondi la solidarietà

E' a partire dal 2008 che nell'intero settore della logistica si è sviluppato e radicato un ampio movimento di lotte autorganizzate che ha coinvolto centinaia di lavoratori e lavoratrici dei principali siti distribuiti sul territorio nazionale. 

Read More

Eventi

Ottobre 2017
D L M M G V S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4
[SDA]: COMUNICATO STAMPA SULL’ACCORDO DI RIAPERTURA DELL’HUB DI CARPIANO

0 sec. Visite: 0
Data: 30 11 -0001
Youtube
[SDA]: COMUNICATO STAMPA SULL’ACCORDO DI RIAPERTURA DELL’HUB DI CARPIANO

0 sec. Visite: 0
Data: 30 11 -0001
Youtube
[SDA]: COMUNICATO STAMPA SULL’ACCORDO DI RIAPERTURA DELL’HUB DI CARPIANO

0 sec. Visite: 0
Data: 30 11 -0001
Youtube
[SDA]: COMUNICATO STAMPA SULL’ACCORDO DI RIAPERTURA DELL’HUB DI CARPIANO

0 sec. Visite: 0
Data: 30 11 -0001
Youtube