I lavoratori, Infermieri e O.S.S. del Monoblocco 10° p. Levante, sono impegnati da diversi mesi affinché si risolva una condizione di estremo disagio per gli operatori e di rischio elevato per i pazienti. La situazione è stata denunciata ai vari livelli dirigenziali, riportando lamentele da parte dei pazienti e dei parenti, ed è stata riconosciuta dagli stessi al limite della decenza. Oggi, educati da una lunga serie d’incontri infruttuosi con l’amministrazione, e dopo aver bussato invano a tutte le porte del Palazzo, abbiamo deciso di intervenire a margine di un consesso scientifico al CBA che vedeva la presenza di gran parte della dirigenza. Questa forzatura ci è stata imposta perché nelle interlocuzioni precedenti vi era sempre stato un rimando a livelli di responsabilità diverse.

E’ stata colta l’occasione per avere un incontro corale. Dopo aver ascoltato dai colleghi del reparto la descrizione delle difficoltà lavorative, agli stessi sono state mosse accuse di “scarso rispetto” quasi avessimo violato la solennità del momento. Come sempre questo rimando alla forma serve a deviare dalla sostanza. Abbiamo voluto con la nostra “irruzione” in un consesso scientifico richiamare un principio fondante della medicina.

Cosi nel giuramento d’Ippocrate: “Giuro per Apollo medico e Asclepio e Igea...” dove Igea sta per igiene che nelle condizioni date non possiamo assicurare. In senso lato questo è stato un nostro contributo al dibattito scientifico. Forti di questa cultura vorremmo poterla tradurre nelle cure quotidiane. Se proprio c’è da rilevare un aspetto formale, ricordiamo che in uno dei tanti incontri (infruttuosi) il direttore del personale, seduta stante aveva promesso di promuovere un incontro tra i lavoratori, il responsabile del DAPS e la coordinatrice d’Area. Incontro mai avvenuto.

In successive interlocuzioni con i vari responsabili si è poi appurato come non fossero mai state date direttive in merito. Nell’incontro odierno al CBA, i responsabili DAPS non hanno saputo ripetere altro che i livelli d’organico sono quelli stabiliti. Come a dire che anche se la realtà assistenziale ha raggiunto livelli d’allarme, sulla carta tutti gli “adempimenti” sono stati fatti. Tanto peggio per la realtà? Se il quadro descritto non rientra negli schemi predefiniti siamo però noi e i nostri pazienti ad essere sacrificati! Abbiamo a fine incontro invitato i responsabili DAPS a riferire ai superiori le nostre istanze con la promessa che la platealità del nostro intervento avrà dei seguiti se continuerà la loro insensibilità all’ascolto.

Genova 06/04/2017

S.I. COBAS IRCCS SAN MARTINO GENOVA

Cassa di Resistenza

  • Sostieni le lotte - Diffondi la solidarietà

E' a partire dal 2008 che nell'intero settore della logistica si è sviluppato e radicato un ampio movimento di lotte autorganizzate che ha coinvolto centinaia di lavoratori e lavoratrici dei principali siti distribuiti sul territorio nazionale. 

Read More

Eventi

Aprile 2017
D L M M G V S
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6
FINO ALLA VITTORIA - Trailer - Le lotte dei lavoratori nella macellazione carni!

FINO ALLA VITTORIA - Trailer - Le

120 sec. Visite: 652
Data: 13 04 2017
Youtube
28/03/2017 - Su La Gabbia la lotta dei lavoratori Safim!

28/03/2017 - Su "La Gabbia" la lotta

324 sec. Visite: 237
Data: 31 03 2017
Youtube
16/03/2017 - Alcar Uno: manganellate, calci e pugni sui lavoratori in picchetto

16/03/2017 - Alcar Uno: manganellate, calci e

446 sec. Visite: 485
Data: 16 03 2017
Youtube
10/02/2017 - Nuove cariche sugli operai in lotta all’Alcar Uno (gruppo Levoni)

10/02/2017 - Nuove cariche sugli operai in

2880 sec. Visite: 279
Data: 10 02 2017
Youtube