Trasporti

ATM: modifica norme sugli scioperi

scioperi ATMDIRITTO DI SCIOPERO = CONDIZIONI DI LAVORO DIGNITOSE - PACE SOCIALE = LIBERTÀ DI SCHIAVITÙ E BARBARIE AZIENDALI

UDITE, UDITE! In questi giorni ATM sta incontrando tutti(12) i sindacati. Il 7 novembre ci ha incontrati assieme a Sama, Fast, Sinpa, Al Cobas Cub e Slai Cobas(questi ultimi 2 sindacati erano assenti). Il giorno prima invece pare che abbia incontrato gli altri sindacati(Cgil, Cisl, Uil, Faisa, Ugl e Orsa), e dell'incontro non trapelano notizie. Oggetto degli incontri era:

RIVEDERE LE FASCE DA GARANTIRE DURANTE GLI SCIOPERI

Tutto ciò, viene dopo che la Cgil aveva offerto su “un piatto d'argento” a comune e azienda, la possibilità di modificare le fasce orarie all'indomani dei disagi venutisi a creare con l'ultimo sciopero del “martedì nero” 2 ottobre, sopratutto con l'inizio della fascia serale alle 18.00.

È di una gravità inaudita ciò che stanno tramando alle spalle dei lavoratori!

EBBENE! Più o meno tutti i sindacati davanti ad ATM si dichiarano pronti a rivedere le fasce di garanzia. Soprattutto quella serale si ipotizza di farla cominciare alle 19.00 invece che alle 18.00. Ma la cosa più incredibile è, come ad esempio ha dichiarato il Sama con il suo esponente del dep. Giambellino, ma anche come “ragionano” un po' tutti gli altri sindacati, la loro preoccupazione è di tutelare le associazioni consumatori e utenti dei mezzi(!) che si lamentano per i disagi che provochiamo con gli scioperi.

ECCO! Di questo si preoccupano i sindacati in ATM, non di come le condizioni dei lavoratori peggiorano giorno dopo giorno!

Ecco spiegato perchè, ad esempio, il Sama e altri sindacati da diversi anni non dichiarano neanche un minuto di sciopero aziendale: sono totalmente inchinati ad ATM per continuare a godere, anche loro, di distaccati fissi e migliaia di ore di permessi retribuiti. È questo tipo di parassitismo, tenuto in piedi ad hoc dalle aziende, ad alimentare il “tumore” che ovunque sta facendo piazza pulita di diritti e dignità dei lavoratori, concedendo la possibilità a dirigenti e funzionari nei depositi e nelle officine di fare ciò che vogliono senza alcun ostacolo.
Per la cronaca, in merito a questa questione, durante l'incontro la nostra posizione davanti ad ATM è stata quella che, non solo non si deve modificare alcuna fascia di garanzia, ma anzi, con i tempi che corrono, bisognerebbe abolirle del tutto.

Gli scioperi non vanno repressi così come vogliono fare sindacati e ATM, ma vanno prevenuti sottoscrivendo contratti alla naturale scadenza e accordi positivi, non le ciofeche come l'ultimo accordo DSSUI che peggiora e, nei prossimi mesi, stravolgerà ancora di più la vita di chi lavora

Lo sciopero cosi come è oggi è già un'arma abbastanza spuntata, ma comunque contribuisce ancora a creare disagi e a mettere a soqquadro la città, obbiettivo finale quest'ultimo di uno sciopero, e motivo per cui la politica(cioè comune e azienda) è tenuta ad evitarli venendo incontro alle esigenze dei lavoratori. Se lorsignori andranno a sottoscrivere questo accordo rivedendo la fascia serale, si avrà come risultato che se ne potranno fare anche...300 di scioperi con inizio alle 19.00 ma i lavoratori non verranno mai ascoltati, dando la possibilità all'azienda di alimentare, senza più alcun freno, un clima di barbarie su barbarie e schiavitù su schiavitù.
Ricordiamo a tutti che se in ATM fino ad alcuni anni fa le condizioni lavorative erano decisamente migliori che in altre aziende di trasporto, questo lo si doveva grazie a 70 anni di lotte, grandi battaglie e scioperi che i nostri padri hanno depositato nella storia.     

Lavoratori! Non possono continuare a sottoscrivere PORCATE senza dare conto!
Bisogna  assolutamente fermarli con una massiccia campagna di tessere stracciate
Ci trovate tutti i lunedì dalle 17.00 alle 21.00 in via Marco Aurelio, 31 – Milano(300 mt. da M1 Pasteur o bus linea 56)     
Milano, 12 novembre 2012                                                                                          

per contattarci  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.                         ATM: modifica norme scioperi                                                 

ATM sciopero servizi diversificati

ATM servizi diversificatiContinua la lotta dei conducenti Atm della società Servizi Diversificati Srl, per arrivare ad un'umana impostazione della turnistica e ad una corretta amministrazione del personale sotto il profilo contrattuale.
Sul piano contabile, grazie anche alla battaglia intrapresa alcuni mesi fa, si cominciano ad intravedere i primi timidissimi segnali di pari trattamento con i colleghi appartenenti alla Servizi Spa: in questo senso, da giugno scorso, c'è stato il riconoscimento dei ticket, con la compensazione di 3,50 euro per giornata lavorativa, così come avviene per tutto il restante personale viaggiante in ATM. Adesso però, non avendo dimenticato tutte le mensilità pregresse, con la vertenza messa in piedi, le si andranno a recuperare. 
E siccome il terreno perso è ancora tanto, non si può non tenere alto il livello della lotta! Abbandonando la lotta potrebbe succedere quello che succede ai gamberi: si fa un piccolo passo avanti, per poi farne due indietro nel momento in cui, magari divisi e frammentati grazie anche all'azione dei sindacati filo-aziendalisti, si esce dalla lotta, con la dirigenza che torna all'attacco imponendo i soliti diktat!

La battaglia per il cambiamento quindi continua, stando molto attenti a non farsi infestare dalla “zizzania” sindacale con cui potrebbero dividere l'unità finora raggiunta.
Si deve lottare in maniera unitaria, anche perchè potrebbe essere fatale per tutti cadere nella trappola della “guerra tra poveri” tra lavoratori di depositi diversi, guerra che lorsignori potrebbero alimentare ad arte per dividere e poi colpire meglio tutti.
Quando vuole, ATM può venire ad un accordo, così come gli avevamo proposto durante l'ultimo incontro in prefettura, quando, a parziale compensazione dell'ab­norme disagio provocato dai dia­bolici orari di lavoro, abbiamo chiesto in alternativa l'introduzio­ne del doppio riposo settimanale: questo sì, sarebbe un primo se­gnale di vero cambiamento ben visto da tutti i lavoratori. Ma su questo punto ATM continua a fare orecchie da mercante!

Ed è un po' velleitaria a nostro modo di vedere, la minaccia che ATM ha sventolato in prefettura circa la messa in dubbio dei “livelli occupazionali”, cioè la possibilità di licenziamenti in caso di chiusura della Servizi Diversificati Srl. Diversamente, come si spiegherebbero gli eventuali licenziamenti di una decina di Operatori quando in ATM Servizi si è costretti a ricorrere a centinaia di migliaia di ore di straordinario all'anno? Come si spiegherebbe inoltre questa mossa di ATM con il recente distacco(!) temporaneo di 11 conducenti presso la Servizi Spa?

Ricordiamo poi a tutti che il S.I. Cobas, con l'intervento del proprio ufficio legale, ha aperto anche la partita dal punto di vista legale e pertanto il 30 novembre alle 11.30 davanti al giudice del tribunale del lavoro di Milano, si andrà a verificare il parere della giustizia rispetto alle magagne che continuano ad imperversare.
Ci rituffiamo quindi nella lotta che per noi rimane lo storico strumento per arrivare a risolvere le controversie. Ci andiamo a ricollegare allo stesso filo conduttore lasciato in sospeso circa un anno fa, consapevoli del fatto che ancora molto rimane da fare:
-  non più del 20% di turni a più riprese sull'intero nastro lavorativo;
-  turni non oltre le 6.50 ore con il tempo lavorativo eccedente che deve essere considerato       
   straordinario, che non deve essere nel turno e che deve essere chiesto su base volontaria;
-  corretto computo della spettanza ferie in busta paga: 32 giorni l'anno(30 più 2 giorni  
   d'ufficio se non vengono usufruite) invece che 30;
-  riconoscimento indennità aziendali mancanti in busta paga a parità di parametro dei 
   conducenti della Servizi Spa;
-  assegnazione definitiva di un deposito di appartenenza

VENERDÌ 26 OTTOBRE DALLE 8.45 ALLE 15.00
SCIOPERO PER TUTTI GLI OPERATORI D'ESERCIZIO ATM SERVIZI DIVERSIFICATI SRL

S.I. Cobas
Milano, 22 ottobre 2012            ATM sciopero servizi diversificati

ATM: siglato l'accordo truffa!

PER I LAVORATORI UN POLPETTONE AVVELENATO
Dopo un lungo travaglio, durante il quale hanno continuato a seminare terrore tra i lavoratori al fine di rendere la supposta finale meno dolorosa, hanno partorito un accordo per i conducenti di superficie ATM che peggio non si poteva.

Definirlo accordo, effettivamente, significherebbe elevare a un livello molto alto i sindacati Atm. Trattasi di una nuova, grande batosta tra capo e collo che ci rende ancora di più carne da lavoro e che da ottobre andrà ad aumentare drasticamente i tempi da dedicare ad ATM, tutto per la cifra di 75/85 euro lordi(50/60 euro netti circa) tutti, peraltro, già incamerati dai draconiani aumenti di tasse montiani.

È un'aggressione alla buona fede dei lavoratori quella che Cgil, Cisl, Uil, Faisa, Ugl e Orsa(coordinamento RSU Atm) operano con questo accordo, che va ad aumentare ancora di più la frattura con i lavoratori di altri settori(es. metropolitana). Da somari studentelli, ancora una volta, sottoscrivono ciò che l'azienda mette loro sotto il naso.

NECESSITA IL REFERENDUM TRA I LAVORATORI SU QUESTA GRANDE PORCHERIA

La riduzione di mezz'ora sul turno DISPONIBILE, 6h invece che 6,30h(se turni di 6h non ce ne sono da disponibile comunque puoi beccarti un turno di 7h e passa), farà in modo che sui turni effettivi rimanenti ci sarà una notevole cura allungante(addio turni umani!!). Nessun accenno agli impegnativi turni da 0 a 4 ore(nella peggiore delle ipotesi) che continuano a sopravvivere perenni  per i sindacalai.

Che dire poi dell'altra importante e disastrosa novità sull'introduzione di turni con prima parte collocata nell'intervallo tra le 8.30 e le 13.30 e sole 2h di sosta(non pagate) prima dell'inizio della seconda ripresa? Preparatevi ad assaporare turni tipo 11.30-13.30/15.30-20.30: autentici sfregi alla propria vita privata!

e le scorte? Sempre più un optional! Si passa dagli attuali 153 turni di scorta giornalieri in totale da lunedì al venerdì, a 126 turni con un risparmio secco di parecchie decine di migliaia di euro. Ma qui, oltre ai disagi che deriveranno per gli autisti, anche gli utenti non possono stare allegri visto che si garantirà un notevole aumento di disservizi, a tutto vantaggio in termini di budget e tornaconti per la dirigenza. Sarebbe questo l'aumento di servizio di trasporto pubblico che vorrebbe offrire il Comune?

A complicare la vita, per chi lavora sulle linee interurbane(per ora), c'è l'importante novità della vendita dei biglietti sull'autobus. Come si può vedere ce nè per tutti.

Ancora una volta, per chi lavora di notte non c'è chiarezza sulla rotazione dei riposi(molte meno domeniche di riposo degli altri) nel senso che viene tutto demandato alle RSU locali spesso intrallazzate con i rispettivi uffici.

LAVORATORI E LAVORATRICI ATM! NO A QUESTO ACCORDO BESTIALE!

È L'ORA DI MANIFESTARE APERTAMENTE IL PROPRIO DISSENSO VERSO TUTTE QUESTE CONDANNE, CHIEDENDO IL REFERENDUM E STRAPPANDO LE TESSERE DI VENDUTE ASSOCIAZIONI TRUFFALDINE CHE SI SPACCIANO PER SINDACATI

contatta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Milano, 16 luglio 2012               S.I. COBAS ATM                 www.sicobas.org        ATM: il polpettone

Cassa di Resistenza

  • Sostieni le lotte - Diffondi la solidarietà

E' a partire dal 2008 che nell'intero settore della logistica si è sviluppato e radicato un ampio movimento di lotte autorganizzate che ha coinvolto centinaia di lavoratori e lavoratrici dei principali siti distribuiti sul territorio nazionale. 

Read More

Eventi

Maggio 2017
D L M M G V S
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
FINO ALLA VITTORIA - Trailer - Le lotte dei lavoratori nella macellazione carni!

FINO ALLA VITTORIA - Trailer - Le

120 sec. Visite: 895
Data: 13 04 2017
Youtube
28/03/2017 - Su La Gabbia la lotta dei lavoratori Safim!

28/03/2017 - Su "La Gabbia" la lotta

324 sec. Visite: 319
Data: 31 03 2017
Youtube
16/03/2017 - Alcar Uno: manganellate, calci e pugni sui lavoratori in picchetto

16/03/2017 - Alcar Uno: manganellate, calci e

446 sec. Visite: 567
Data: 16 03 2017
Youtube
10/02/2017 - Nuove cariche sugli operai in lotta all’Alcar Uno (gruppo Levoni)

10/02/2017 - Nuove cariche sugli operai in

2880 sec. Visite: 302
Data: 10 02 2017
Youtube