Cobas

[NAPOLI] No alla chiusura dello stabilimento Spiezia!

Gli aderenti del SI COBAS FCA DI POMIGLIANO E del collettivo 48 ohm che oggi erano presenti al corteo,hanno contestano duramente i sindacati confederali e le istituzioni locali e nazionali per essere complici e colpevoli della chiusura del salumificio Spiezia fabbrica storica dell’inteland napoletano. Non è possibile mandare a casa 90 famiglie.
La fabbrica è degli operai! Gli operai la difenderanno!

Abbiamo la percezione che stamattina i sindacati padronali abbiano voluto celebrare il funerale del salumificio Spiezia, loro hanno gi√† raggiunto l’accordo con i proprietari per la chiusura. Il problema √® di chi da 4 mesi √® senza salario e non avr√† di che vivere. C’√® una responsabilit√† trasversale che attraversa tutto il ceto politico, imprenditoriale e sindacale. Tutti hanno remato in questa direzione e chi ne fa le spese, come sempre, sono le lavoratrici e i lavoratori che vengono scaricati e poi lasciati a sperare che qualcosa accada.

Dovranno rendersi conto, prima che sia troppo tardi, che solo la lotta intransigente, determinata, autonoma pu√≤ portarli fuori da questo cono d’ombra e che c’√® bisogno di organizzarsi per difendere la fabbrica. Questa fabbrica appartiene a loro, sono i loro sacrifici che hanno permesso a burocrati sindacali e padroni di arricchirsi e prosperare. Sono gli operai che devono riappropriarsi di ci√≤ che √® sempre stato loro.

SI COBAS FCA POMIGLIANO
COLLETTIVO 48 OHM POMIGLIANO

SCARICA VOLANTINO