Cobas

[PIACENZA] Grave provocazione USB nel polo logistico di Castel San Giovanni

Gravissima provocazione da parte del sindacato USB al polo logistico di Castel San Giovanni!

Come gi√† provato in altri stabilimenti a Piacenza, i rappresentanti¬†locali di USB hanno provato a strisciare all’interno di un magazzino in cui il S.I.Cobas ha costruito negli anni un muro di diritti per gli operai strappato con la lotta al padronato.

Con il solito atteggiamento da rapaci che li contraddistingue nel piacentino, i pochi seguaci di USB hanno provato a inserirsi sulle conquiste altrui pretendendo assunzioni per amici e parenti, pratica già tristemente vista in città.

Ma questa scorretta declinazione opportunista della lotta sindacale è stata respinta con compattezza dagli oltre 300 operai iscritti al S.I.Cobas che, memori delle tragedie determinate da USB in rottura della compattezza del fronte operaio, hanno prontamente interrotto il lavoro e fatto desistere dai loro intenti il manipolo di avvoltoi e i pochi seguaci (quantificabili in alcune unità) in buona fede illusi dalla promessa di un posto di lavoro.

A Piacenza non si passa!