Approfondimenti politiciCobasEmilia RomagnaImmigrazioneInternazionaleLogistica

[PIACENZA] Prato: cronaca di una giornata che ha messo a nudo il nervo scoperto tra istituzioni e corpi dello Stato

Cronaca di una giornata che ha messo a nudo il nervo scoperto rappresentato dal contrasto tra istituzioni e corpi dello stato: da un lato (questura) si reprimono gli operai e si comminano misure assurde in applicazione del decreto Salvini, dall’altro (sindaco) si vorrebbe darsi un tono pi√Ļ presentabile ma si continua a condannare la lotta del sindacato.

Ora sindaco, prefetto e questore litigano e si danno le colpe a vicenda, ma come successo nella nostra Piacenza in occasione delle vertenze Ikea (2012 e 2014), GLS (2012) e antifascista (2018)… l’incapacit√† di gestire la piazza √® solamente specchio dell’incapacit√† di comprendere una nuova forza sociale – la nuova classe operaia meticcia – che quasi unica nel panorama italiano dice che non siamo disposti ad accettare qualsiasi umiliazione sul posti di lavoro.

Oggi il S.I.Cobas ha vinto, ma la lotta proseguir√† fino alla cancellazione delle scandalose leggi antioperaie varate da Salvini e al miglioramento dei contratti di lavoro: solo da quello infatti -e non da piccoli sconti sulle tasse con cui paghiamo scuole e ospedali, come invece ieri ha rivendicato Landini- pu√≤ arrivare una via d’uscita dalla morsa di povert√† e precariet√† che costituisce il mondo del lavoro in Italia oggigiorno.

18 gennaio

S.I. Cobas Piacenza