In EvidenzaUltimeUncategorized

[XPO] A Piacenza il S.I. Cobas abbandona il tavolo in prefettura: indietro non si torna, alla lotta!

L’8 gennaio il prefetto di Piacenza ha tenuto un tavolo convocato al palazzo del Governo di confronto sulle problematiche nello stabilimento Xpo di Pontenure, innanzitutto il cambio d’appalto.

All’incontro erano presenti i rappresentanti della Xpo, delle cooperative uscenti Confezioni Sarmatesi e San Martino, delle cooperative subentranti Cooperative Mister job e Clu Dema nonché i sindacati S.I. Cobas, Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

Voi non lo lascereste il tavolo?

Pagare 500 euro (erano 3.000, accettati da CGIL-CISL-UIL-UGL, poi di fronte a nostra opposizione hanno abbassato la cifra) per poter continuare a lavorare non è forse caporalato legalizzato?

E vogliamo parlare dell’estendere la settimana lavorativa da 5 su 7 a 7 su 7?

Come ad Amazon, quel modello tanto caro alle sigle di cui sopra?

 Siamo sicuri che chiunque con un minimo di etica avrebbe lasciato quel tavolo.

Per passare alla lotta!

S.I. COBAS Piacenza