CampaniaCobasInternazionaleLogisticaMetalmeccanici

[FCA] Il S.I. Cobas attacca la Fiom: l’8 e 9 marzo sciopero!

COMUNICATO STAMPA

E’ GUERRA TRA LE SIGLE SINDACALI…

IL SI COBAS ATTACCA LA FIOM

SABATO 9 MARZO SCIOPERO CONTRO I SABATO LAVORATIVI

Noi come SI COBAS FCA abbiamo sostenuto lo sciopero degli operai dello Stampaggio della FCA-FIAT di Pomigliano.

Abbiamo criticato la posizione dei sindacati firmatari, tutta a sostegno dell’azienda e apertamente contro gli operai in sciopero e contro la FIOM che dava loro la copertura sindacale per lo sciopero.

Abbiamo sottolineato che chiedere i 18 turni nello Stampaggio al posto degli attuali 15, e 12 negli altri reparti, al posto degli attuali 10, in una situazione che vede metà stabilimento lavorare pochi giorni al mese, senza l’esborso di fatto, neanche di un euro in più per questo aumento del lavoro, era prima di tutto una vergogna.

Lo sdegno degli operai dello Stampaggio che li ha portati allo sciopero, è stato sacrosanto.

In questo momento però, dobbiamo dire apertamente che fermare gli scioperi da parte della FIOM, come segno di “responsabilità” per aprire la trattativa, è completamente sbagliato.

Si tratta con gli scioperi in atto.

Se gli operai si fermano, FCA-FIAT vince.

Gli operai dello Stampaggio hanno fatto un ragionamento semplice: se lavoriamo anche il sabato e parte della domenica, non lo facciamo gratis.

FCA- FIAT ci deve pagare di più.

Tutte le chiacchiere dei sindacati filo aziendali sul fatto che questo cambio dei turni era previsto dal contratto, dimostra soltanto da che parte stanno: loro hanno firmato quel pessimo contratto e loro lo difendono per difendere l’azienda.

Ma è sbagliata anche la posizione della FIOM che vuole chiedere un aumento delle linee dello Stampaggio da 7 a 10 per far lavorare più operai evitando così di prendere una posizione chiara sull’aumento della retribuzione come richiesto dagli operai in sciopero.

Lo sciopero doveva essere sostenuto fino alla fine per gli aumenti salariali, o per evitare che i turni aumentassero.

Questa era la posizione della maggioranza degli operai e questa doveva essere sostenuta.

Bisognava insistere e allargare lo sciopero ad altri reparti.

Fermare gli scioperi, dando ragione alla parte meno determinata degli operai, è un grande segno di debolezza.

Come SI COBAS noi diciamo che gli scioperi devono continuare e devono essere allargati agli altri reparti coinvolti nell’aumento dei turni.

Per questo motivo per sabato 9 marzo conferiamo lo sciopero di 8 ore di lavoro per tutti i turni di lavoro allargandolo in tutta la fabbrica, come organizzazione sindacale, lo sciopero lo dichiariamo noi per assicurare la copertura a chi in fabbrica non vuole abbassare la testa.

Pomigliano, 4-3-2019

SI COBAS FCA