Approfondimenti politiciCampaniaCobasdisoccupatiImmigrazioneInternazionale

[ITALIA] Quarantena: tutti a casa a salario pieno, reddito garantito anche ai lavoratori non garantiti e disoccupati

PARTECIPA ANCHE TU!

L’idea sta coinvolgendo tantissimi/e singoli disoccupati e lavoratori non garantiti, realtà organizzate e movimenti.

L’idea è di inviare questo testo per il reddito di quarantena venerdì prossimo agli indirizzi dell’INPS, del Governo, delle Regioni e Comuni.

Un invio lo stesso giorno, stessa fascia oraria, come già abbiamo fatto, ma esteso va tutto il territorio nazionale, quindi con numeri più incisivi.

Iniziamo tutti Venerdì 27 dalle 14.00!

Vi inviamo il testo così iniziate a prenderne visione.

Grazie a tutti quelli che vorranno partecipare.

————

Al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte
Al Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo
Al Presidente dell’Inps, Pasquale Tridico
Al Prefetto di __, _______
Al Presidente della Regione ______, ____
Al Sindaco di ___, __

OGGETTO: RICHIESTA MISURA URGENTE DI REDDITO DI QUARANTENA

VISTO: l’emergenza sanitaria causata dall’espansione del contagio del COVID-19 e la necessaria osservanza da parte di tutti i cittadini delle disposizioni governative che obbligano tutti a “restare a casa” per limitare la diffusione dell’epidemia.

CONSIDERATO: il DPCM del 8/3/2020 recante “misure urgenti in maniera di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” e stante quanto previsto dal “Decreto Legge” denominato “Cura Italia” del 17/3/2020 n 18 recante “misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico di famiglie, lavoratori ed imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

CONSIDERATO: l’esistenza di un esercito di lavoratori non garanti, disoccupati/e che non hanno accesso al RdC per i vincoli che ne limitano l’erogazione, lavoratori resi irregolari dai datori di lavoro, soprattutto nel Sud del Paese, le tantissime figure (lavoratori dello spettacolo, lavoratori a collaborazione, ecc) che allo stato attuale sono costretti in “quarantena” senza la minima forma di salario e reddito;

CHIEDE: L’urgente individuazione di strumenti e risorse per dare la possibilità a queste figure di continuare a poter “restare a casa” garantendone la sopravvivenza, ovvero l’istituzione di un reddito di quarantena (partendo dall’estensione, come proposto anche dal Presidente dell’INPS – Pasquale Tridico – della misura del Reddito di Cittadinanza).

Insieme a tale misura, prevedere per tali categorie la sospensione ed il blocco del pagamento di bollette ed affitti.

Consapevoli dell’enorme difficoltà economica, auspicando che le risorse per questa emergenza non si abbattano sulle fasce già massacrate di lavoratori ma che si inizi a recuperare le risorse con una patrimoniale sui redditi più ricchi, con un taglio alle spese militari ed alle grandi opere che in questo momento possono aspettare, siamo convinti della sua sensibilità e risposta a tale richiesta.

Nome e Cognome
Data di nascita
Comune di residenza

Movimento di Lotta – Disoccupati “7 Novembre”