Uncategorized

GLS di Cerro al Lambro – le cariche della polizia

Cerro, monta la rabbia dei dipendenti della cooperativa Papavero: forze dell’ordine schierate in tenuta antisommossa. Tensione alla logistica, la polizia carica. Nuova protesta dei lavoratori davanti alla Gls: diversi contusi. Cerro Scontri tra manifestanti e forze dell’ordine davanti alla Gls di Cerro al Lambro. Momenti di forte tensione, scanditi dalle proteste dei lavoratori, dagli spintoni e dalle manganellate. Attorno alle 20 di ieri, per la seconda in pochi giorni, i dipendenti della cooperativa Papavero (che lavorano nella ditta di logistica Gls) si sono radunati davanti all’azienda nella zona industriale di Cerro, dove hanno organizzato una manifestazione di protesta. ¬ęLe nostre richieste sono sempre le stesse – ha dichiarato Aldo Milani, coordinatore provinciale dello Slai Cobas -. Vogliamo il pagamento di tutte le ore ordinarie e straordinarie lavorate e una distribuzione pi√Ļ equa dei carichi di lavoro, delle turnazioni, dell’orario e degli straordinari¬Ľ. Alla cooperativa Papavero lavorano soprattutto giovani extracomunitari, in particolare eritrei, senegalesi e nordafricani, residenti per la maggior parte nel Sudmilano. ¬ęL’azienda continua a fare orecchie da mercante – ha incalzato Milani -. Ecco perch√© stasera (ieri per chi legge, ndr) siamo ancora qui¬Ľ. Ad attendere i lavoratori, per√≤, ieri sera c’erano un centinaio tra poliziotti e carabinieri in tenuta antisommossa. Attorno alle 21 sono scoppiati i tafferugli tra i manifestanti e le forze dell’ordine, con un 28enne che √® stato trasferito all’ospedale Predabissi da un’ambulanza del “118” dopo essere stato colpito, a quanto √® stato possibile ricostruire, da una manganellata. Sembra tuttavia che le sue condizioni non abbiano destato particolare preoccupazione. I manifestanti, intanto, si sono sistemati davanti alla Gls, bloccando l’ingresso dei numerosi camion in arrivo nella zona industriale di Cerro. Si √® andati avanti cos√¨ fino alle 21.45 quando, dopo l’arrivo di ulteriori rinforzi, le forze dell’ordine hanno circondato i lavoratori che protestavano, liberando cos√¨ la strada per il passaggio dei camion, che quindi sono riusciti a superare il presidio e a varcare i cancelli della ditta di logistica. Neppure in questo caso sono mancati i momenti di forte tensione, con scontri fra i lavoratori e le forze dell’ordine e cariche, tanto che nella zona industriale di Cerro √® arrivata una seconda ambulanza del “118”. I sanitari hanno medicato alcuni manifestanti. Stefano Cornalba dal “cittadino di Lodi” 13.2.10
Video da youtube:  GLS1GLS2GLS3GLS4GLS5