Approfondimenti politiciCobasEmilia RomagnaInternazionaleLazioLogistica

[ITALPIZZA] A Roma i lavoratori incontrano il Ministero del Lavoro: assenti aziende e Confindustria, sempre aperto lo stato agitazione

Stamattina si è svolto a Roma, presso il Ministero del Lavoro, l’incontro convocato dal Sottosegretario Claudio Cominardi, sulla vertenza Italpizza: dimostrando ancora una volta la propria arroganza, aziende e Confindustria non si sono presentate al tavolo. 

Erano presenti invece i rappresentanti dei lavoratori: oltre al S.I. Cobas hanno partecipato le categorie Alimentari e Commercio di CGIL e CISL.

Tutti i sindacati hanno denunciato le vergognose condizioni di sfruttamento e il clima di paura che vigono all’interno del sito, dichiarando all’unanimità che l’unico contratto applicabile è quello delle industrie alimentari, non quello di pulizie/multiservizi attualmente utilizzato per comprimere salari e diritti.

Da notare che il sindacato UIL non si è presentato insieme agli altri sindacati, ma si presenterà domani all’incontro al Ministero insieme alle aziende e a Confindustria svelando, per chi avesse ancora qualche dubbio, la propria natura…

Particolare attenzione è stata dedicata al preoccupante clima di intimidazione intorno alla vertenza Italpizza, culminato giovedì scorso nell’attentato incendiario ai danni del nostro delegato sindacale, contestando inoltre duramente il Prefetto di Modena, presente alla riunione, per i continui attacchi repressivi che colpiscono con processi, denunce e fogli di via i lavoratori in sciopero, senza mai toccare i veri criminali che prosperano sul territorio.

Il problema di Modena non sono gli scioperi, ma il sistema di caporalato industriale e le sue articolazioni politiche e istituzionali!

Attendiamo quindi la presa di posizione del Governo, dopo che avrà sentito anche la parte padronale. 

Lo stato di agitazione resta comunque aperto fino alla risoluzione della vertenza.

Avanti S.I. Cobas, fino alla vittoria!



https://sicobas.org/tag/italpizza/