CobasEmilia RomagnaLogistica

[XPO] Continua la lotta dei lavoratori SupplyChain/H&M di Stradella (PV), troppo caldo in magazzino: nuova richiesta per dei condizionatori

Come troppo spesso accade, per #Xpo non siamo persone ma solo un numero di automi dediti alla #produzione e al loro #profitto.

Poco importa se la salute dei #lavoratori e delle #lavoratrici è messa a repentaglio, intanto è sostituibile.

Forse bisogna ricordare a tal gentili signori/e che hanno dei doveri (lasciamo perdere parole come morale o umanità. Non ne conosco il significato), imposti da leggi e scritti che difendono la #salute e non solo, delle persone.

Le multinazionali americane, e ne abbiamo un infinità di esempi: #Amazon e #FedEx in primis, si sentono libere di fare quello che vogliono perché le istituzioni italiane, #confederali compresi, glielo permettono.

Sono sfruttatori di manodopera che invece di adattarsi alle regole di un paese, impongono le loro.

Che trovano modi di pagare una miseria gli stipendi e investono sempre meno sulla #sicurezza.

Altrimenti come farebbero ad accumulare tanta ricchezza?

Nonostante la richiesta inviata, che allego qui sotto, ad oggi, non si è ancora avuto risposta e non si è visto nessuno.

Ecco quanto valgono gli operai/e che mandano avanti la produzione di un paese sempre pi√Ļ al collasso sociale, economico (solo per noi poveracci naturalmente) e di disuguaglianza: NULLA.

Infatti il numero dei morti sul lavoro √® sempre pi√Ļ in crescita…

Forse sar√† il caso di andare personalmente all’#IspettoratoTerritoriale?


A: XPO SUPPLY CHAIN ITALY SPA, Ispettorato Territoriale del Lavoro di Pavia, ASST

Spett.le‚Äč EASY COOP SOCIETA‚Äô COOPERATIVA

La scrivente organizzazione, Sindacato Intercategoriale S.I. Cobas chiede

Oggetto: RICHIESTA CONDIZIONATORI presso il logistico XPO SUPPLY CHAIN ITALY/H&M in Via Primo Levi, Stradella PV

Da segnalazioni avute dai lavoratori e dalle lavoratrici, e come gi√† richiesto in precedenza, il blocco 4 necessita di condizionatori d’aria fresca vista l’alta temperatura a cui sono esposti.

Parliamo di oltre 30 gradi. Nel blocco 4, oltre a ricevere la merce, quindi allo scarico dei container, vengono lavorati i moves, smistati i colli e c’√® il reparto split.

Ricordiamo che il committente ha il dovere di fare lavorare gli operai/e nel pieno della loro sicurezza nonch√© nella tutela della salute come previsto dal Testo Unico e dall’Art. 2087 del codicecivile.

(Tutela delle condizioni di lavoro).

L’imprenditore √® tenuto ad adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo la particolarit√† del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrit√† fisica e la personalit√† morale dei prestatori di lavoro.

Essendo alle porte la stagione estiva si richiede la massima urgenza nell’esecuzione.

Delegata Sindacale

Responsabile Organizzativo

Eventuali comunicazioni dovranno essere presentate all’O.S. Sindacato Intercategoriale Cobas Pavia