Approfondimenti politiciCobasdisoccupatiImmigrazioneInternazionaleLogisticaPiemonte

[COOP] Continua la protesta operaia dai supermercati, i lavoratori Clo in azione a Torino e Genova denunciano licenziamenti e repressione: cara Coop, dov’è il tuo codice etico?

Dopo settimane di sciopero contro i licenziamenti, oggi gli operai Clo che mandano avanti il magazzino di Tortona sono andati a sbugiardare il codice etico Coop nella boutique di Galleria San Federico a Torino.

Se Coop vuole continuare a fare marketing con il presunto rispetto dei lavoratori e dell’ambiente, ritiri i licenziamenti e elimini il caporalato dai magazzini!

S.I. Cobas Torino


Nuovo volantinaggio alla Coop di Genova in solidarietà dei lavoratori della CLO!

BASTA SFRUTTAMENTO!

BASTA VIOLENZA!

S.I. Cobas Genova

La Coop mentre sventola il suo “codice etico” e si vanta delle sue filiere libere dallo sfruttamento, affida in appalto la gestione dei suoi magazzini a cooperative che sfruttano i lavoratori, che chiedono medie produttive sempre più alte, che licenziano gli operai che si organizzano in sindacati scomodi!

Questo é quello che sta succedendo al magazzino COOP di Rivalta Scrivia, dove i lavoratori iscritti al S.I. Cobas prima sono stati bersagliati da decine di lettere di richiamo per poi venire licenziati, proprio per paura che altri lavoratori e operai si uniscano alla lotta!

Mentre la CLO (cooperativa titolare dell’appalto) licenzia, la COOP tace non prendendo posizione e la Questura di Alessandria reprime con manganelli, lacrimogeni, fogli di via e denunce le lotte e gli scioperi dei lavoratori che in queste settimane hanno ricevuto la solidarietà di tanti altri operai di altri stabilimenti e di altre città!

Facciamo sentire la nostra voce alla COOP! Licenziamenti e repressione non passeranno!

Reintegro immediato dei licenziati politici!

Fine della repressione contro i lavoratori che scioperano!

S.I. Cobas Genova